Parco Disneyland a Parigi

Se come noi non risiedete negli hotel del villaggio Disney, ma nella vicina Parigi,  potete prevedere 2 giorni di visita, il primo dall’apertura alla chiusura (Main Street, Fantasyland, Discoverland) il secondo più breve (Adventureland, Frontierland). Raggiungibile facilmente in 30/40 minuti dal centro di Parigi con la RER dai sedili a forma di topolino.

Primo Giorno: da Main Street prendete il trenino o il camion dei pompieri o il furgone della polizia e andate subito a procurarvi i fast pass ( prenotazioni del gioco da fare all’entrata di ogni attrazione per evitare le lunghe file ) per il primo giorno vi consigliamo:

* PETER PAN’S FLIGHT
* SPACE MOUNTAIN
* STAR TOURS

Verificate gli orari degli spettacoli che sono soggetti a modifiche e poi lanciatevi nel magico mondo di disney riscaldandovi a Fantasyland con i classici ma sempre validi:
* Le Carrousel del Lancelot la giostra con i cavalli di legno
* Dumbo the flying Elephant volate su Dumbo

per poi incontrare Pluto o qualche altro mitico personaggio della banda disney.

Alice’s Curious Labyrinth (Fantasyland)  il gioco che mi è piaciuto di più (sarà l’età o la magia, ma nonostante sia quello con meno tecnologia ed effetti speciali, non sapevo dire basta) un dedalo di siepi che conduce al castello che sembra di cioccolato della Regina di Cuori di Alice nel Paese delle meraviglie, se incontri il coniglio attenti a non perderti nella fiaba.

Naturalmente all’uscita dal labirinto non può mancare un riposino nella sedia di alice sperando che lei venga a salutarti (da me non è mai arrivata, ma il suo mondo mi ha fatto divertire tantissimo).

In attesa della parata di  Disney’s Toon Circus (di solito alle 12,30)  in Main Street, una visitina al Castello della Bella Addormentata, gli interni e le sue torri che dominano il parco meritano veramente.

Poi a Discoveryland non perdetevi la visione a 360 gradi di Le Visionarium di Jules Verne e a Videopolis lo spettacolo di Mulan la leggenda.

Una pizza al Buzz Lightyar’s per incontrare il mio eroe Buzz (scavalcando le file di fans mi sono unito ad un gruppo di spagnoli).

Pezzo forte di questa area tematica è senza dubbio Space Mountain dalla terra alla luna (fastpass e altezza minima 1,40).

Possibilità di Baby Switch (su tutti i giochi che richiedono fila) per far giocare solo il papà e la mamma a turno senza rifare lunghe file.

Sempre a Discoveryland sono belli da vedere Honey ( Tesoro mi si è ristretto il pubblico) e Star Tours (guerre stellari) e fare un giro su Autopia (una vera pista da formula 1).

Per poi riposarsi nel vedere il divertente spettacolo Le Theatre du Chateau (Winnie Pooh, spettacoli 16,00 o 17,15).

Tornando a Fantasyland ci vediamo It’s a small world che è risultato l’effetto scenico più bello di tutto il parco, la rappresentazione dei bambini di tutto il mondo è grandiosa così come le Pays des Contes de Fèes una piacevole crociera attraverso le scene in miniatura delle favole più belle.

Poi un bel giro nell’isola che non c’è di Peter Pan’s Flight (fastpass) e un viaggio nel mondo di Pinocchio.

La sera (22,30) tutti a Main Street per la parata illuminata di tutti i nostri personaggi preferiti in una atmosfera che sembra magica.

Poi alla chiusura tutti a testa in su per vedere i  Fuochi d’artificio e chiudere la prima giornata stanchissimi ma felici.

Quanti sogni belli ci aspettano a noi bambini e quanti mal di piedi aspettano alle mamme ed ai papà.

Secondo Giorno: se i bambini sono stanchi nessun problema noleggiate un passeggino (anche se nella foto sono io che porto la mamma)

procuratevi i fast pass ( prenotazioni del gioco da fare all’entrata di ogni attrazione per evitare lunghe file all’entrata ) di:

*INDIANA JONES
* BIG THUNDER MOUNTAIN

Si inizia nella terra dei pirati (Adventureland) tra ponti mobili e un bel giro in barca dai Pirates of the Caribbean poi un po di moto nell’albero gigantesco della Cabane des Robinson il rifugio dei pirati senza però perdermi l’area giochi  Pirate’s Beach.

Indiana Jones ( ad Adventureland con fastpass e altezza minima 1,40 m ) con il giro della morte e i carrellini che vanno all’addietro è senza dubbio il gioco che più di tutti richiede un buono stomaco.

Relax con la bellissima parata delle 15,00 in Main Street  con tutti i personaggi disney che ti vengono a salutare.

Poi passaggio a Frontierland  con Big Thunder Mountain (fastpass) bellissime montagne russe inserite in uno splendido paesaggio.

Altro spettacolo da vedere al Chaparral Theater di  Frontierland è  Tarzan (ore  16,15 o 17,15) e poi subito nella casa dei fantasmi la Phantom Manor (da non perdere).

Ed infine sempre a Frontierland tra i mitici personaggi western della Legend of the wild west non può mancare la crociera sul Missisipi River per poi chiudere e salutare il parco con una bella cena al Silver Spur Steakhouse.

Conclusioni: tutto a Disneyland è finalizzato a farci spendere, dal negozietto disposto alla perfezione che vi invoglia  ad entrare più dei giochi, alla mancanza di spazi verdi per stendersi e riposarsi costringendoci ai locali chiusi dove tutto si paga, peccato che anche questo mondo dei sogni sia finalizzato solo al profitto.

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *