Europa Park in Germania

silverstar_1920_at_europa-park-05

Europa Park in Germania

Principale parco divertimenti della Germania, a due passi dalla Foresta Nera, Europa Park è secondo, per numero di visitatori, soltanto a Disneyland Paris, e precede nella classifica europea PortAventura, il parco catalano, primo in Spagna. Situato a Rust, vicino a Fruburg, nello stato federale di Baden-Württemberg, si estende su una superficie di ben 710.000 mq ed ospita al suo interno più di 100 attrazioni, fra meccaniche ed acquatiche, suddivise in 15 grandi aree tematiche, di cui 2 dedicate esclusivamente ai più piccoli.

 

Caratteristiche, giorni di apertura, orari.

Spettacoli degni dei migliori music hall internazionali, 13 ottovolanti e 15 aree a tema sono quanto di meglio Europa Park può offrire, addirittura più delle aspettative dei tanti ospiti che ogni anno lo visitano (solo nel 2016 sono stati quasi 6 milioni). Sempre alla ricerca di nuove ed affascinanti attrazioni, famoso per l’impegno continuo alla ricerca di innovazione, l’Europa-Park ha una forza attrattiva magnetica che si realizza con l’apertura stagionale più estesa del mondo, aperto in stagionalità estiva da Marzo a Novembre, tutti i giorni dalle 9 alle 18, ed invernale da Novembre a Gennaio, dalle ore 11 e sino alle 19, con la sola chiusura del 24 e 25 dicembre.

Il Parco viene utilizzato spesso anche per realizzazioni televisive e cinematografiche, a conferma della spettacolarità dell’area e delle sue strutture. Le sue zone e settori sono suddivisi simulando la geografia di 15 diverse nazioni europee, riconoscibili e godibili attraverso la propria architettura, l’ambiente e, soprattutto, l’area gastronomica.

 

Attrazioni e divertimenti a go go!

Delle aree a cui abbiamo già brevemente accennato, 15 sono dedicate ad altrettanti stati europei, e due sono “La Foresta incantata dei Grimm” e “Il Mondo dei Bambini”, com’è facilmente intuibile pensate esclusivamente per i più piccoli. Le attrazioni, poi, non si contano: cinema, teatri, bar, ristoranti, negozi ed un’infinità di giochi meccanici incredibili e divertenti: la mascotte del Parco, Europa Maus (un simpaticissimo grande pupazzo dalle buffe sembianze di topo), accoglie ed accompagna ospiti grandi e piccini all’interno del parco divertimenti, specie durante il momento della prima colazione, anche per invogliare i bambini a prepararsi al meglio per godere di una giornata indimenticabile!

A Europa Park si possono trovare giostre ed attrazioni per tutti i gusti, ed anche di più… tronchi galleggianti, canoe, trenini, gommoni, ottovolanti, tazze rotanti, e persino il brucomela! Forse, però, il fiore all’occhiello è rappresentato dalle montagne russe, il divertimento più adrenalinico, e qui ci si può davvero sbizzarrire poiché ne possiamo trovare di ogni tipo, persino nell’acqua, come il Poseidon: fra altezze quasi impossibili, corse all’indietro e percorsi da “giri della morte”, il divertimento e le emozioni sono garantiti!

Ma non finisce certo qui, anzi: imperdibile, anche per rilassarsi dopo l’ebrezza delle montagne russe, uno spettacolo al Magic Cinema in 4D (ma siamo proprio sicuri che ci rilasseremo?), la sala cinematografica con i sedili che si muovono, spostandosi, e sbuffi d’aria e di vapore che inondano lo spettatore durante le occasioni della storia! E che dire della Maledizione di Cassandra, uno straordinario giro a bordo di un simulatore molto particolare, che disorienta i passeggeri, trascinandoli in un viaggio dove i soffitti diventano pavimenti e viceversa…

E potremmo continuare con la barca che attraversa la giungla indonesiana per scampare all’attacco dei Pirati di Batavia o con un tour a bordo del “Volo di Da Vinci”, che raffigura una delle più geniali costruzioni di Leonardo, capace di sorvolare il parco letteralmente sospinto dalle pedalate dei passeggeri. E per i più piccoli non può mancare la visita al Bosco delle Fiabe, il quartiere magico dedicato alle favole che tutti conosciamo dei fratelli Grimm, rinnovato ed ingrandito nel 2013, e senza dimenticare “Arthur, nel regno dei Minimei“,una delle più grandi attrazioni indoor del Parco.

 

Tutta l’Europa in un Parco

Per presentare le Aree tematiche geografiche, partiamo ovviamente dalla padrona di casa, la Germania: mentre i più piccoli si divertiranno sulla giostra Altdeutscher Jahrmarkt, i genitori potranno immergersi nella storia ammirando, per esempio, una porzione originale del muro di Berlino, oppure intraprendere una passeggiata, fra shopping e curiosità, lungo il “Deutsche Allee“, il vivace viale tedesco ricco di negozi tipici, o ancora ascoltare musica dal vivo all’SWR3 Rock-Café, o rilassarsi nel giardino del castello Bathasar, risalente al 1517.

Proseguiamo con l’Inghilterra e la sua giostra, di più di 100 anni, con i suggestivi cavallini intagliati a mano e la maestosa statua della Regina Vittoria. Da non perdere una corsa sulla pista di Silverstone per sentirsi dei veri piloti e la visita ad una delle attrazioni principali, nella “Victoria Square“: il Globe, la copia perfetta del teatro originale di Shakespeare dell’epoca vittoriana. E che dire della Francia, fra vicoletti alsaziani e profumo di baguette, con ristoranti e invitanti bistrots che invitano a rilassarsi (prevista una ristrutturazione mediante la quale sarà integrata l’attrazione Moulin Rouge, con la riproduzione fedele all’originale e famosissimo locale parigino).

Seguono Grecia, Olanda e Irlanda, tra i pittoreschi villaggi della ricostruzione dell’isola di Mykonos, ai tipici mulini a vento (da non perdere lo spettacolo Off to Noverland, nel nuovo teatro dei bambini), fino all’isola verde smeraldo più brillante che c’è! Passiamo ad Islanda, Austria e Lussemburgo, e alle loro altrettante suggestioni, come le famose leggende e fiabe sui troll e gli elfi islandesi, le vette austriache, fra montagne e vallate, e con l’inconfondibile piramide di Historama, in Luxemburger Platz, ben visibile già da lontano.

Portogallo, Russia, Svizzera sono le 3 aree successive, ricche di fascino e di avventura: navigatori nell’imbarcazione più pazza d’Europa, lo sfarzo luccicante del regno degli Zar e la tipica tecnologia svizzera, fra orologi e raclette. E si finisce con Scandinavia, Spagna ed, ovviamente, Italia: la chiesetta norvegese e le renne, il flamenco sensuale fra sangria e paella in una Siviglia ricreata e il nostro Bel Paese, rivisitato per i turisti di tutta Europa, in una delle prime aree del parco, presente già dal 1981, ricco del suo tipico fascino mediterraneo.

 

Prezzi e riferimenti.

L’ingresso costa € 49,50 per gli adulti e € 42,50 bambini dai 3 agli 11 anni (gratis se nel giorno del compleanno).

Per ogni informazione, consultare il sito https://www.europapark.de/it

Se decidete di viaggiare in aereo e avete dei figli piccoli, ecco alcuni consigli per viaggiare con i bimbi.

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *