Il Carnevale dei Bambini di Fano

carnevale-bambini

Il Carnevale dei Bambini di Fano

Febbraio, il mese dei coriandoli, delle maschere e dei dolci tipici (come le frappe,)  è ormai arrivato nel suo momento più alto: i festeggiamenti per il carnevale. Proprio questa ricorrenza, che affonda le sue radici nel lontano passato attraversando sia la Roma antica che ancor prima la Grecia, ha fatto del secondo mese dell’anno uno dei mesi più amati dai bambini, la cui gioia e l’ allegria dei ragazzi spesso riesce a contare anche i grandi.

I travestimenti, gli scherzi e l’ilarità che è possibile respirare nelle piazze e nelle vie delle città durante il periodo di carnevale è spesso cosi pregnante che è difficile sfuggirgli, e anche i più scontrosi alla fine non possono che sorridere con tenerezza di fronte ai piccoli, armati di coriandoli, stelle filanti, maschere e tante risate. Una festa, quella del carnevale, che mette d’accordo tutti, piccoli e grandi. Cosa c’è di meglio quindi che approfittare della festività per prendersi qualche giorno di stacco dalla solita routine e  vivere invece una giornata in famiglia, all’insegna dell’allegria e delle risa contagiose dei bimbi, tutta dedicata al carnevale? Non resta quindi che preparare le valige, scegliere uno tra i  numerosi hotel per bambini a Riccione e predisporre l’anima ad una giornata diversa, piena di felicità, dolcezza e tanti bei momenti da vivere insieme alla propria e splendida famiglia.

Il Carnevale di Fano

Fano è una piccola località nella provincia di Pesaro-Urbino conosciuta in tutto il mondo grazie al Carnevale; il Carnevale di Fano è infatti il carnevale più antico, dopo quello di Venezia, di cui si hanno testimonianze, e da sempre la città, orgogliosa di tale primato, si prodiga per rendere ogni anno questa festività un’esperienza unica. Secondo quanto ricostruito dalle testimonianze storiche, il Carnevale di Fano sarebbe nato in occasione della riappacificazione tra due importanti famiglie locali, le quali dopo anni di conflitti, decisero di mettere da parte le loro ostilità e per festeggiare la ritrovata armonia diedero vita ai festeggiamenti.

Da allora la ricorrenza, associata appunto alla festività del carnevale, è sempre stata ricordata con grandi festeggiamenti e da decenni ormai la pro-loco locale si occupa dell’organizzazione e della realizzazione degli eventi per i festeggiamenti carnevaleschi.  A rendere famoso il carnevale di Fano oltre la consueta sfilata dei carri ( la quale a sua volta si compone di 3 fasi poiché i carri allegorici sono soliti attraversare il viale principale per tre volte, ognuna con una propria caratteristica), è soprattutto il Getto: si tratta del lancio di un’ingente quantità di dolci direttamente dai carri durante la sfilata lungo il viale principale della città, viale Gramsci. Questa particolare usanza ha reso celebre il carnevale di Fano soprattutto dai più piccoli, ed è valsa a soprannominare appunto il carnevale di Fano come il carnevale dei bambini. Fano ha strutturato infatti il proprio carnevale tenendo in particolare considerazione i bambini, anima vera della festività, istituendo non solo l’usanza del Getto in occasione del secondo giro della sfilata per Viale Gramsci, ma prevedendo anche un momento interamente dedicati ai più piccoli.

Prima infatti di decretare i carri vincitori dell’annuale sfilata di carnevale, i bambini vengono invitati a salire sui maestosi carri di cartapesta, dove potranno vivere da vicino le costruzione e sui quali ogni carrista incaricato avrà il compito di spiegare ai piccoli turisti il significato allegorico del carro e le sue modalità di costruzione. Terminata la visita ai carri protagonisti della sfilata, i bambini potranno invece dilettarsi nell’arte del trucco e del costume grazie al piccolo atelier predisposto all’inizio del viale principale di Fano; si tratta di una serie di iniziative volte a mettere i bambini al centro della festività più allegra e giocosa che ci sia, e contribuire a rendere speciale un giorno in famiglia. Terminati i festeggiamenti per il carnevale, con la pancia piena di dolci e il cuore pieno di gioia piccoli e adulti potranno invece dedicarsi alla scoperta della città di Fano o, se vi fosse tempo, alle bellezze delle terre vicino, organizzando una piccola escursione nelle città di Riccione o Rimini, oppure nei borghi limitrofi. Perché se il carnevale è il pretesto per vivere una giornata in famiglia con particolare attenzione ai bambini, allora tutti i giorni dovrebbe essere carnevale!

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *