castello-loira

Migliori destinazioni da vedere per il 2018

L’estate è alle porte, e la voglia di vacanza, o semplicemente di un week end in libertà, o comunque di un bel viaggio, breve o lungo che sia, comincia a farsi sentire sempre più prepotentemente. Proviamo, per una volta, a farci suggerire le mete migliori, le più interessanti, quelle con maggiori attrattive, da chi, questi suggerimenti, e questi viaggi, li ha fatti diventare un mestiere. Stiamo parlando dei travel blogger, di chi, cioè, appassionato di viaggi a 360°, fornisce via internet informazioni, consigli, anche e soprattutto pratici, su dove andare, quando è meglio partire, dove alloggiare, ecc.

Uno dei siti più interessanti, in questo senso, e che ospita il parere di diversi fra i più conosciuti travel blogger è senza dubbio HomeToGo, Il più grande motore di ricerca per case vacanza e soggiorni in tutto il mondo. Ed è proprio qui che, possiamo farci guidare nella scelta di qualche destinazione da visitare nel corso di quest’anno. Cerchiamo località che abbiano quel qualcosa in più anche per i nostri piccoli, perché, si sa, viaggiare con i bambini è sempre un po’o più complicato. Ma senza dubbio molto, molto divertente!

La Francia, è uno dei Paesi che offre più di uno spunto per una viaggio con i bimbi, come ci segnalano anche un paio di blogger nell’articolo di HomeToGo, Arianna di eguardoilmondodalmioblog.com e Daniela di orsanelcarro.it. Entrambe, infatti, celebrano le bellezze francesi, a cominciare certo da Parigi (e come potrebbe non essere così!), ma anche altre, talmente particolari da sembrare immerse nelle fiabe, come, per esempio, il tour dei castelli della Loira, durante il quale, ne siamo certi, i bambini resteranno affascinati, immedesimandosi in principi e principesse. Sarà possibile visitare sia i castelli che i fantastici parchi che li circondano, in cui si aggirano spesso animali che evocano le favole della nostra infanzia, come cerbiatti e scoiattoli.

E come non pensare, poi, a uno dei più celebri parchi a tema Disney, a poco più di 30 km dalla capitale: stiamo parlando ovviamente di Disneyland Paris, dove i protagonisti dei film per bambini e dei cartoni animati più famosi si aggirano tra i milioni di turisti come se fossero personaggi reali, trasformando questo paradiso in una meta imperdibile per i più piccoli e, senza dubbio, anche per i grandi. Nel periodo natalizio, poi, le nostre influencer segnalano un’altra destinazione d’oltralpe: parliamo di Colmar, in Alsazia, con le tipiche case a graticcio, un vero e proprio villaggio/presepio capace di realizzare un’atmosfera fiabesca grazie ai Mercatini famosi in tutta Europa e dove i bambini restano incantati dalla magia di un inverno speciale.

Cambiamo totalmente itinerario, e spostiamoci in Tirolo, come suggerito dalla travel blogger Martina di pimpmytrip.it: ci parla della Pillerseetal, una suggestiva valle tra le Alpi Austriache, vicino a Kitzbühel. La sua esperienza, che ci invita a fare (almeno per i più intraprendenti) è un’attività speciale, il lamatrekking. Si, avete capito proprio bene, una meravigliosa passeggiata in compagnia di lama dolcissimi, che amano gustarsi foglie verdi come se fossero cioccolatini. Un’avventura davvero unica da fare con i bambini più grandicelli, che resteranno affascinati da questi animali così particolari.

Ma il Tirolo presenta anche altre occasioni di divertimento e curiosità per i più piccoli. Per esempio, i tanti parchi avventura, come quelli di Dobbiaco, Caldaro, Terlano, dove i bambini possono usare corde e ponti per raggiungere le piattaforme su abeti e larici, in un vero e proprio percorso di sopravvivenza entusiasmante. E poi i maneggi, che organizzano passeggiate sia a cavallo sia sugli asinelli, nonché le iniziative e le escursioni di tanti musei studiati apposta per i bimbi. Ne citiamo due fra i più significativi: il Museo delle Miniere Monteneve, a Ridanna, e l’ArcheoParc di Val Senales dove si può conoscere la vita al tempo di Ötzi, il famoso uomo venuto dal ghiaccio.

Federica, con il suo blog federicapiersimoni.it, ci invita invece a visitare la Norvegia, relativamente vicina all’Italia e ricca di servizi per le famiglie con bambini, con i suoi giochi e i suoi spazi. Tanto per fare un esempio, negli autobus ci sono i seggiolini per i piccoli, fissati e posizionati in modo tale che mamma o papà possano star loro seduti di fianco. Bella e pratica iniziativa, che si sposa con pullman e treni senza gradini, ed addirittura con le pedane per i passeggini, per i quali, tra l’altro, sui treni esistono carrozze apposite. La ciliegina sulla torta è sul treno della tratta Oslo/Bergen (lunga percorrenza), dove c’è addirittura uno spazio chiuso con pavimento morbido e giochini, una vera e propria nursery, per far trascorre il tempo ai più piccoli!

Per i più grandicelli, poi, (con sommo piacere anche per i loro genitori), nella penisola di Bygdøy, raggiungibile da Oslo con una splendida traversata in traghetto di un quarto d’ora circa, si trovano musei capaci di affascinarli, come quello delle Tradizioni Popolari Norvegesi e il Museo delle Navi Vichinghe. W il grande Nord!

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *