Viaggio nei Paesi Scandinavi con la piccolissima Gaia

Viaggio nei Paesi Scandinavi con la piccolissima Gaia

Gaia ci racconta la storia del suo primo grande viaggio fatto a soli nove mesi.  La scelta, dopo una attenta valutazione delle  esigenze che può avere una bimba di codesta età, cadde sui paesi scandinavi, luoghi tranquilli ma capaci di soddisfare  anche il desiderio di mamma e papà di riprendere a viaggiare dopo la pausa post-parto.

Nel luglio del 2000 si parte con destinazione Copenaghen in Danimarca, tappa iniziale del lungo viaggio attraverso la Svezia e la Norvegia.

Il viaggio è stato pianificato utilizzando le guide EDT Lonely Planet e prevedeva come inizio una permanenza a Copenaghen, una città a misura d’uomo e bambino, dove ambientarsi con calma tra passeggiate e bei bagnetti in camera.

Immancabile la visita alla Sirenetta della fiaba che chiamavo ma non mi rispondeva, una passeggiatina nella movimentatissima via dello Stroget e urla alle tante biciclette che mi passavano vicino.

Nel frattempo il mio papà curava gli ultimi dettagli per la partenza verso la Svezia e la Norvegia, occupandosi soprattutto del noleggio di una capiente station wagon essenziale per la parte avventurosa del viaggio.

Lasciataci alle spalle la Danimarca ci siamo addentrati in Svezia effettuando le  soste programmate a Goteborg, dettata anche dalla sua posizione geografica che si pone al centro dei paesi Scandinavi per la sua  equidistanza  da Stoccolma, Oslo e Copenhagen.

Da non perdersi  una visita al parco giochi di Liseberg con tante attrazioni e divertimenti.

Successiva sosta nella cittadina di Karlstad detta anche città del sole, anche se dalla foto fatta il giorno del nostro arrivo non sembrava rispettare affatto la sua fama, ci è comunque stata utile per riposare e ammirare alcune bellezze locali…… ma cosa pensate,  non quelle la mamma è gelosissima !!!!!!!! ma solo tanto verde e splendidi laghi.

La mamma mi ha detto che durante gli spostamenti non ho dato mai problemi anche perché o dormivo saporitamente o mi facevano fare delle soste per la pappa (preparate con un mitico fornellino da campeggio) in dei posti meravigliosi come questo.

Poi l’arrivo in Norvegia un paese dove la natura la fa da padrona, ha si un 80% del territorio montuoso ma le foreste che la ricoprono e i fiordi che si sono formati sul mare sono davvero favolosi.

La prima tappa è stata Hamar vicinissima al parco divertimenti dei TROLL e poi la tappa nella splendida Hellesytl un minuscolo paesino in fondo a un fiordo, con un mare e tramonti da favola.

Il mio papà ha tentato anche di procurarci il pranzo visto che gli omogeneizzati che si vendono in Norvegia erano stranissimi (pezzettoni troppo grandi per una bimba di 9 mesi e dei gusti del tipo : spaghetti alla bolognese oppure lasagna italiana per non dire di quello al montone e patate) per fortuna che avevamo fatto una bella scorta in Svezia dove sono molto simili ai nostri. Sta di fatto che per noi rimane un mistero di come i bambini norvegesi possano mangiare certi omogeneizzati.

Bellissima la visita al fiordo di Alesund.

Oggi Alesund è un insieme di colori pastello, pinnacoli e torrette che si specchiano nei canali, uno scenario in cui la fantasia dell’uomo ha giocato con armonie e contrasti non meno affascinanti di quelli della natura.

Poi ci siamo diretti a Bergen vivace cittadina, eccomi con la mamma tra le multicolori casine da fiaba. La città  sorge  su  uno dei più bei e ampi fiordi della Norvegia, circondata da sette colli (ma non è Roma).  Oltretutto  in agosto si svolge un chiassoso e allegro Children’s Festival.

Escursioni consigliate Hardangerfjorden e Sognefjorden fiordi da favola.

Bergen grazie al suo porto è sempre stata una città strategica per il commercio, tanto che scozzesi, inglesi e olandesi prima e germanici dopo fecero di questa città nodo importante per lo svolgimento dei loro traffici commerciali.

Caratteristico e coloratissimo è il mercato del pesce che si svolge ogni mattina, troverete salmoni e merluzzi in tutte le salse e per tutti i gusti.

Passando per Eidfjord, sulla strada Rv 7 la strada turistica tra Bergen e Oslo,  si può ammirare la più famosa cascata norvegese per poi giungere alla  successiva destinazione: Oslo una città molto viva e giovane e tanto tanto verde si è rivelata proprio una vera sorpresa.

Lasciamo il sorriso dei bimbi norvegesi e la loro splendida nazione, certo un po’ freddino (nonostante la corrente del golfo renda il clima mite lungo la costa per tutto l’anno) ma grazie alle super imbottiture non sono stata sfiorata neanche da un piccolo raffreddore.

Da Oslo ci siamo poi diretti a Stoccolma con una tappa di 500 KM circa, un po’ pesante a dire il vero, ma la sosta di 3 giorni in questa altra bellissima capitale e la presenza finalmente di un caldo sole ha permesso a tutti noi di smaltire subito la stanchezza.

Proseguimento della visita nella costa baltica della Svezia con soste a Norrkping dove c’è un bel museo in cui si può scoprire come vivevano all’età del bronzo, più di 3000 anni fa, gli antenati dei famosi vichinghi.

Infine la sosta sempre in terra svedese, a Kalmar caratterizzata dalla visita al maestoso castello.

Poi rientro in Danimarca attraversando il nuovissimo ponte che collega le due nazioni, un ultimo saluto a Copenaghen e quindi il rientro per riabbracciare i nonni che mi sono mancati tanto.

Ciao ciao paesi del nord mi mancherete tanto

Considerazioni del mio papà trasformato in Troll:
Abbiamo percorso 3.500 km attraverso 3 nazioni, cambiato 12 alberghi, stando in giro per 8-10 ore al giorno, il tutto in 23 giorni e con una bimba di 9 mesi. Forse siamo stati un po’ pazzi e probabilmente sarebbe stato meglio accorciare un po’ la vacanza, solo che  per questo primo viaggio con Gaia volevamo dimostrare a noi stessi che viaggiare con dei bambini non era ne impossibile ne da incoscienti ma che bastava solo una dettagliata e preventiva organizzazione, tanta buona volontà e dei figli d’oro come la nostra bimba Gaia che è stata veramente un angelo. Ciaooooooooooooo

Siti Utili:

  • AEREI

Le Regioni Norvegesi da Nord a Sud :

* TROMS
www.destinasjontromso.no

* NORDLAND
www.nordlandreiseliv.no
www.rv17.no
www.visithelgeland.com
www.bodoe.com
www.hamsuns-rike.no
www.visitvesteralen.com
www.andoy.net
www.narvikinfo.no

* I FIORDI
www.fjordnorway.no
www.visitBergen.com
www.goldenroute.com
www.visitalesund.com
www.nordfjord.no
www.jensbua.no
www.alr.no

* HADELAND
www.hadeland-glassverk.no
www.visitoslo.com
www.akershus.com

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *