Cosa visitare vicino al Parco di Pinocchio a Collodi

ale-pinocchio

Cosa visitare vicino al Parco di Pinocchio a Collodi

Negli anni 50 una splendida intuizione dell’allora Onorevole Anzilotti (splendida figura pesciatina che meriterebbe sicuramente una maggiore attenzione) si inizio la costruzione del Parco di Pinocchio a Collodi, per omaggiare e onorare lo scritto Carlo Lorenzini detto Il collodi, che inizio a scrivere le avventure di Pinocchio proprio a Collodi durante le vacanze estive, in quanto il padre dello stesso offriva i suoi servizi di lavoro alla famiglia Gardi della Gherardesca.

La famiglia Lorenzini in realtà era originaria di Firenze ma per motivi di lavoro soggiornava a Collodi.

AFGCX6 Collodi village Tuscany Italy

Il Parco di Pinocchio negli anni ha sviluppato il tema proposto dal libro Le Avventure di Pinocchio iniziando con il monumento realizzato da Emilio Greco e le statue in metallo realizzate da Pietro Consagra, come pure la Piazza dei Mosaici fatta e realizzata Venturino Venturi, inoltre la splendita Balena sempre realizzata da Marco Zanuso, insomma un “museo all’aperto” dove la fantasia dei bambini fa da padrona.

Altra splendida struttura è l’osteria del Gambero Rosso progettata dal famosissimo architetto Michelucci, dove ha sede un ristorante famosissimo che ha dato ristoro ad artisti(benigni) politici, personaggi della cultura e dello spettacolo.

Nel corso degli anni il Parco di Pinocchio ha aggiunto alle sue peculiarità artistiche culturali anche particolari animazioni per i bambini che vanno in visita.

Scuole di ogni ordine e grado si sono succedute a visitare questo Parco, recentemente ha realizzato lungo il fiume Pescia il Parco Avventura, dove ponti tibetani e imbracature particolari faranno provare emozioni da esperti in avventura.

Troverete anche spazi dedicati ai più piccoli con laboratori, cantastorie, raccontafiabe, giostre d’epoca per lasciare spazio alla fantasia di ogni bambino nel massimo relax all’interno di una pineta mediterranea dove ancora si può ascoltare il cinguettio degli uccelli e non è escluso di poter vedere anche scoiattoli e piccoli conigli selvatici.

Villa Garzoni Collodi

giardino-garzoni-02

La Villa Garzoni si trova a Collodi a due passi dal Parco di Pinocchio e attualmente le visite al famoso giardino all’italiana viene curato dal Parco di Pinocchio stesso.

Villa Garzoni fa parte del gruppo delle famose Ville Lucchesi, sia per architettura come pure per lo stile residenziale.

Nei tempi ha avuto diverse proprietà, dagli anni trenta la famiglia Gardi della Gherardesca ne aveva fatto la propria residenza e curando il famoso giardino all’italiana ne proponeva la visita ai turisti che sempre più numerosi visitavano il Parco di Pinocchio.

Recentemente ha avuto un altro passaggio di proprietà e la stessa ha realizzato la Casa delle Farfalle.
Si tratta di una splendida struttura in vetro, avveniristica, dove all’interno i visitatori troveranno splendide farfalle di ogni parte del mondo, ovviamente con una temperatura costante in tutti i periodi dell’anno.

Flora e fauna convivono in perfetta armonia, il silenzio è doveroso, niente cellulari, ma solo qualche foto senza flash, clima incontaminato, odori e suoni naturali, insomma una situazione ideale per mantenere in vita queste creature coloratissime insieme al cinguettio di canarini variopinti.

Tutto questo fa parte di una offerta turistica per coloro che amano la natura; si consiglia una sosta anche al Ristorante di Villa Garzoni dove uno chef preparatissimo vi farà assaggiare piatti delicati della cucina toscana.

Le Cialde di Montecatini

Ogni città avente attrazione turistica, in genere offre ai propri visitatori il meglio dei prodotti tipici per far si di creare un indotto anche commerciale dei propri prodotti.

Ovviamente Montecatini Terme non è da meno in questo campo, si trova in Toscana, forse nella toscana meno conosciuta ma sicuramente non meno importante, per cui può fare dei prodotti tipici una vera bandiera.

In questo caso ci piace ricordare Le Cialde di Montecatini, si parla di un biscotto leggero e nutriente; il dolce si presenta in forma rotonda dello spessore di circa millimetri per una circonferenza di venti centimetri circa. Appartiene alla famiglia dei wafer.

Estremamente friabile ed è composto da un trito di mandorle e zucchero. Uniche per la loro costruzione non contengono grassi aggiunti ne coloranti, per cui dolci estremamente genuini.
Nascono intorno agli anni 30 e sono prodotti artigianalmente dalla famiglia Bargilli, che tutt’ora ne curano la distribuzione. Il consumo più diffuso delle cialde tradizionalmente avviene con accompagnamento di gelati, the, cioccolate calde e vini liquorosi, in toscana ovviamente si parla di Vin Santo.

Ippodromo Sesana

Montecatini Terme, cittadina a trazione economica termale, da sempre ha cercato di completare i soggiorni turistici con eventi, animazioni, spettacoli, e comunque attrazioni di vario tipo fatte e organizzate per fornire ai propri clienti momenti di relax ed anche sportivi.

Un polo di attrazione estremamente suggestivo è l’Ippodromo Sesana.

L’ippodromo Sesana è stato realizzato all’inizi degli anni 20 e si trova a sud ovest del centro cittadino e si effettuano corse di cavalli al trotto.

Ovviamente ognuno sa e conosce la differenza delle corse al trotto oppure al galoppo. Per chiarezza comunque vogliamo specificare che al trotto il cavallo corre trainando il fantino su apposito calesse, e il passo del cavallo deve essere necessariamente trottando, praticamente corre una gamba dietro altra, ovviamente per regolamento se il cavallo inizia a galoppare viene squalificato immediatamente, e in gergo si chiama “rottura”.

L’impianto di corse Sesana, per la precisione ha origine nel 1916, e peraltro in quegli anni a Montecatini già si effettuavano corse di cavalli in quanto la nota famiglia locale Pesi già era inserita nel contesto corse, e riuscì insieme ad alcuni soci milanesi a realizzare la prima pista.

In epoche successive sono state realizzate alcune strutture che hanno dato ampio lustro a questo ippodromo, vedi l’illuminazione notturna, il ristorante, il bar, insomma tutta una serie di servizi dedicati ad un pubblico sempre più interessato. Oggi si parla di una attività magari proposta in forma ridotta per quanto riguarda le corse dei cavalli, ma rivolta ad una fascia di clientela se si vuole anche diversa dal solito.

Le famiglie con bambini possono trovare una serie di servizi dedicati esclusivamente a loro, animazione, balli e canti, giostre e laboratori intrattengono i bambini nelle splendide tiepide serate, mentre gli adulti possono partecipare alle corse “puntando” sui cavalli corsa dopo corsa.

Ampio risalto nel corso della stagione alcuni Gran Premio che di volta in volta hanno visto vincere cavalli e guidatori di livello mondiale.

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *