Documenti Per Espatrio

Per portare vostro figlio all’estero vi occorre un documento valido in Italia:

-  Lasciapassare o Carta Bianca: Se per il genitore basta la carta d’identità (tipicamente per i paesi dell’area Schenghen, ma va verificato caso per caso) per i figli è sufficiente la Carta Bianca  ovvero un certificato contenente i dati di stato civile con fotografia autenticata per espatrio dei minori, cittadini italiani. E’ rilasciata fino a 15 anni di età ed è valida in tutti i paesi della Comunità Europea. Si richiede al comune di residenza, ma deve essere vidimata in questura. Occorre una fotografia formato tessera del bambino. la domanda firmata da entrambi i genitori e lo stato di famiglia e cittadinanza in carta semplice.

Non costa nulla ed è valida 5 anni.

- Registrazione sul passaporto del genitore (il 25 Novembre 2009 è entrata in vigore una nuova normativa, per cui anche i minori devono avere il passaparto individuale. I passaporti in corso di validità restano comunque utilizzabili fino alla loro data di scadenza .):
Solo per i minori fino a 16 anni di età
,va richiesta al Comune di residenza, ma è rilasciata dalla questura.
Per i bambini sotto i 10 anni è sufficiente lo stato di famiglia e di cittadinanza in bollo. Per i ragazzi dai 10 ai 16 anni occorrono anche due fotografie, di cui una autenticata in bollo. La domanda deve essere firmata da entrambi i genitori. Ha valida cinque anni, salvo scadenza del passaporto del genitore .

Ripetiamo, questo vale solo per i passaporti rilasciati entro in 25 Novembre 2009. Dopo questa data è necessario il passaporto individuale. Inoltre è sempre necessario il passaporto individuale per andare negli USA.

- Passaporto individuale: E’ rilasciato a qualsiasi età, ma se il bambino ha meno di 10 anni occorre fare domanda alla questura, che deciderà caso per caso. Dopo i 10 anni è sufficiente dichiarare al momento della richiesta che il bambino viaggerà da solo (o accompagnato da una persona diversa dai genitori). Occorrono inoltre lo stato di famiglia e di cittadinanza in bollo, due fotografie di cui una autenticata in bollo e l’assenso di entrambi i genitori con autentica in bollo.

Ai minori verrà rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, ma la normativa prevede che solo dal compimento dei 12 anni di età siano acquisite le impronte e la firma digitalizzata.

Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l’assenso di entrambi i genitori siano essi coniugati, conviventi, separati o divorziati. Questi devono firmare l’assenso presso l’ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell’assenso si deve essere in possesso del nulla osta del giudice tutelare.
Se uno dei due genitori  non può presentarsi per la dichiarazione, la persona che richiede il documento può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale con una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio.

Validità del passaporto
Poiché i bambini crescono e cambiano aspetto le foto cambiano e quindi anche la validità del passaporto

  • Minore da 0 a 3 anni: validità triennale
  • Minore dai 3 ai 18 anni: validità quinquennale
  • Maggiori di 18 anni: validità  decennale.

Maggiori informazioni sul passaporto si possono trovare sul sito della PoliziadiStato:
Passporto per minori http://www.poliziadistato.it/articolo/view/191/
Lasciapassare per minori:  http://www.poliziadistato.it/articolo/view/1083/

Documenti per Assistenza sanitaria

Se andate in un paese UE o convenzionato occorre portare con voi il tesserino Sanitario vostro e dei vostri bimbi.

In pratica dal 2004 la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) è entrata in vigore, anche in Italia. Tale tessera, che è il retro della Tessera Sanitaria nazionale (TS) o della Carta Regionale dei Servizi per le regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia, permette di usufruire delle cure medicalmente necessarie (e quindi non solo urgenti) coperte in precedenza dai modelli E 110, E 111, E 119 ed E 128.

Di solito basta presentarsi presso un medico o una struttura sanitaria pubblica o convenzionata ed esibire la TEAM, per ricevere la prestazione sanitaria. Nulla è dovuto tranne che nei paesi dove vi è il pagamento diretto.

Se andate in paeasi fuori dall UE o avete dei dubbi, consultate la pagina del ministero della Salute http://www.salute.gov.it/assistenzaSanitaria/paginaInternaMenuAssistenzaSanitaria.jsp?id=897&menu=italiani dedicato all’assistenza sanitaria degli italiani all’estero.

ViaggiareSicuri: per altre informazioni

Prima di un viaggio controllate anche il sito VIAGGIARESICURI.IT: per ogni paese ci sono informazioni specifiche sia sui documenti di viaggio sia per l’assistenza sanitaria . E’  buona regola in ogni caso, prima di recarsi in Paesi esteri, informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia o il proprio agente di viaggio sui documenti richiesti per l’ingresso.

Meglio dedicare un po’ di tempo ed essere sicuri al fine di evitare di rimanere bloccare in aeroporto per documenti mancanti o sbagliati, e di vedersi la vacanza bruciata!