bambino spiaggia gioco mare

Al mare coi bimbi: le cose indispensabili da portare

Diciamoci la verità: le vacanze al mare sono un periodo meraviglioso, atteso da molti come un momento di relax e piacere tranquillo, lontano dallo stress del lavoro, della città, e della routine quotidiana. I bambini, poi, sono la gioia di ogni genitore, la loro speranza per il domani, l’amore vero ed indiscriminato.

Spesso, però, far convivere le due realtà, mare e bambini, può essere difficile e, a volte, più stressante del luogo e del periodo da cui si vorrebbe staccare. Infatti, una vacanza con i bambini ci può dare entusiasmo, per lo slancio e la vitalità con cui sanno apprezzare ogni particolare, facendoci spesso notare anche dettagli o aspetti a cui da soli non avremmo mai badato, ma allo stesso modo può diventare snervante se non si ha la pazienza e l’impegno di pianificare tutto prima della partenza, organizzandosi al meglio per preparare la valigia con l’indispensabile, dall’abbigliamento ai giochini. Ma andiamo con ordine.

Abbigliamento e scarpe

La prima cosa a cui pensare è proprio questa: vestitini, magliette, costumini, sandaletti per la spiaggia, scarpine per le passeggiate serali e, magari, stivaletti di gomma per le eventuali giornate di pioggia che, anche d’estate, possono sorprendere durante una vacanza. Con i bambini, meglio abbondare nei cambi, si è più tranquilli con una o più scorte, specie in estate quando, fra giochi, sudore, gelati rovesciati e molto altro, le magliette non bastano davvero mai. Ottimo anche il cappellino di cotone, per proteggere dal solleone estivo.

bambino spiaggia mareGli imprevisti sono sempre dietro l’angolo, ed è quindi buona regola, per i genitori, (ma anche per eventuali nonni baby-sitter), non farsi trovare impreparati. Meglio abbondare dunque anche con gli indumenti intimi, canottiere, body e mutandine di fibra naturale, per prevenire irritazioni e lasciare sempre fresca la pelle del bambino che, in una zona ombreggiata sulla spiaggia, potrà comunque stare al fresco anche nelle giornate di canicola.

Ovviamente, infine, non dimentichiamo il corredo per la sera e la notte: pigiami o t-shirt lunghe per la nanna, così come calzini, anche antiscivolo per essere più liberi, oppure un bel paio di pantofole per rilassarsi dopo un’intera giornata al mare. Mettiamo sempre in valigia anche una felpa un po’ pesante o un giubbino, così non avremo paura della brezza serale o di qualche giornata più fresca.

Igiene e salute

Senza farsi prendere dall’esagerata preoccupazione di una farmacia ambulante (ricordiamoci, peraltro, che anche eventualmente andando all’estero, è tutto comunque acquistabile sul posto per un’emergenza o per sostituire un prodotto terminato), è sempre meglio partire con un piccolo ma fornito set di prodotti farmaceutici. Ogni mamma sarà più tranquilla avendo con sé la classica pastiglietta antipiretica, il termometro, dei cerotti per le possibili sbucciature ed eventuali medicinali che il bambino prende abitualmente, e che non possono certo essere interrotti per il solo fatto di andare in vacanza. Va da sé, poi, che sapendo di dover passare molto tempo in acqua e in spiaggia, conoscendo i bambini che non hanno mai fine…, è indispensabile munirsi di una crema solare, consigliata della massima protezione, data la delicatezza della pelle dei piccoli.

bambino spiaggia gioco mare

Naturalmente, da non dimenticare anche gli articoli per l’igiene personale, soprattutto se i bimbi hanno pochi mesi: impossibile restare senza pannolini, per esempio, ma anche senza la crema per l’arrossamento o la soluzione fisiologica per i lavaggi nasali. Mettiamo nel beauty case le baby salviettine umidificate, per ogni evenienza anche in spiaggia, e una lozione antizanzare (utile pure a mamme e papà). Infine, completano il kit lo spazzolino da denti, il dentifricio a cui il bimbo è abituato, e una spugna morbida per la doccia di fine giornata, oltre naturalmente a shampoo e bagno schiuma leggeri e delicati, per lavaggi frequenti che tolgano dolcemente la salsedine dalla pelle e dai capelli.

Per la spiaggia

Ma non dimentichiamoci che…siamo al mare!!! E, dunque, non possiamo esimerci dall’avere tutto l’occorrente per il divertimento più estivo che c’è. D’accordo dunque crema solare, cappellino e ciabatte, così come occhiali da sole e telo di spugna, oltre naturalmente a diversi costumi di ricambio, in base soprattutto al tempo di permanenza. Ma sono i giochi da spiaggia che fanno la parte del leone in questa situazione: l’immancabile abbinamento secchiello e paletta, con tanto di formine, per costruire il castello di sabbia più bello del litorale, e anche la ciambella o i braccioli per le prime nuotate, i racchettoni per il tennis da spiaggia, il materassino per stendersi sul bagnasciuga, il gioco delle bocce, e tutto quanto altro la nostra fantasia, e quella dei nostri bambini, ci suggerisce.

spiaggia paletta bambini mare

Possono essere molto utili, per una merenda o per dissetarsi dalla calura estiva, anche una borsa termica e un thermos, sempre però evitando di far bere ai piccoli acqua o bibite troppo freddi, che potrebbero provocare pericolosi sbalzi termici. Volendo, specie se si frequentano spiagge molto assolate, o addirittura tropicali per i più fortunati, oltre al classico ombrellone, potrebbe essere utile una pratica tendina da spiaggia, magari per il riposino all’ombra o per proteggere i più piccoli dai fastidiosi insetti. Da non dimenticare, poi, il classico passeggino, ovviamente per chi è ancora in età da “trasporto comodo”, oppure una bella bicicletta o, perché no, il monopattino per i più grandicelli, per spostarsi dall’alloggio alla spiaggia.

Ciucciotti e biberon per i più piccoli

Anche se hotel, resort e B&B per famiglie sono sicuramente attrezzati per accogliere i bambini al meglio, non possono mancare, nella valigia dei genitori, i piccoli oggetti personali di ogni bambino. Stiamo parlando, soprattutto per i più piccoli, di biberon e ciuccio, così come il bicchierino preferito o il piattino per la pappa o la merenda, ma anche dell’orsacchiotto per la nanna o per compagnia. Che il soggiorno si svolga in appartamento o in albergo, buona parte della giornata sarà comunque all’aperto, probabilmente in spiaggia e, dunque, questi accessori dovranno essere lavabili, portatili e sempre a disposizione nella borsa della mamma, per accontentare i bisogni improvvisi dei bimbi, e magari per concedere un momento di relax anche ai genitori.

Perché se un bambino è felice, rilassato e coccolato, lo sono anche le persone che lo circondano, a casa come in vacanza, in spiaggia o fra le basse onde dei nostri splendidi litorali marini, molti dei quali perfettamente adatti ai giochi dei bimbi, con acque cristalline digradanti, fondali sabbiosi, tanti giochi all’aperto e deliziosi passatempi.

Infine, per i più grandicelli, anche al mare sarà gradito portare un bel libro, magari con illustrazioni o disegni, in modo da rilassarli, fra una nuotata e un castello di sabbia, con una buona lettura sotto l’ombrellone, per calmare un po’ l’euforia dei vivaci giochi d’acqua sotto il sole. L’importante è che ognuno si diverta e si riposi in maniera serena, senza forzature e, soprattutto, nel rispetto delle esigenze di tutti.

Nessun Commento Disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *